Blog

Come determinare la superficie commerciale per vendere casa | Kelakala

Superficie commerciale: come si calcola.

 

Una delle principali grandezze da prendere in considerazione quando si valuta il valore di una casa è quanto è grande la casa stessa, in termine tecnico a quanto ammonta la superficie commerciale della casa da vendere.

Andiamo subito al sodo, ossia come fare a determinare la superfice commerciale per calcolare il prezzo a cui vendere casa.

E' bene precisare alcuni aspetti determinanti, ossia che:

- non tutte le superfici che compongono un' abitazione concorrono allo stesso modo a determinare la sua superficie commerciale ;

- la superficie commerciale di un'abitazione non corrisponde, né con la superficie catastale, né con la superficie calpestabile.

 

Cosa fare per calcolare la superficie commerciale di una casa

 

Operativamente devi prendere la pianta di casa tua e dividere le superfici che la costituiscono in: superfici principali, superfici secondarie e superfici di pertinenza.

Devi misurare le superfici fisiche lorde della casa verificandole fisicamente, per cui armati di un metro e tanta pazienza, ti consigliamo di non affidarti solo a quanto riportato nei disegni di casa tua.

Successivamente, una volta determinate le singole superfici lorde, devi moltiplicare tali superfici lorde per i così detti rapporti mercantili al fine di determinate la superficie commerciale complessiva di casa tua.

 

 Come calcolare la superficie commerciale di un soggiorno, piuttosto che di un'autorimessa.

 

Fanno parte delle superfici principali le superfici lorde dei locali di abitazione della casa e gli accessori diretti. Per locali di abitazione si intendono: camera, soggiorno, cucina, pranzo. Per accessori diretti si intendono: disimpegni, bagni, ripostigli. Pertanto per determinare la superficie commerciale di tali locali  devi conteggiare:

  • il 100% delle superfici calpestabili dei locali di abitazione (camere, soggiorno, bagno, cucina, etc..) con altezza minima di 270 cm;
  • il 100% delle superfici delle pareti divisorie interne;
  • il 100% delle superfici dei muri perimetrali, mentre le superfici dei muri di confine con altre proprietà  vanno considerati al 50%.

Fanno parte delle superfici secondarie le terrazze, i balconi e le aree esterne dedicate a giardino, tali superfici debbono essere moltiplicate per il pertinente rapporto mercantile:

  • 25% delle superfici nel caso di balconi;
  • 50% delle superfici nel caso di terrazze;
  • 35% delle superfici nel caso di porticati;
  • 10% delle superfici dei giardini delle ville.

Fanno parte delle superficie di pertinenza, le superfici dei locali cantina, piuttosto che delle autorimesse, per determinare la loro superficie commerciale occorre considerare il:

  • 50% della superficie delle autorimesse;
  • 30% della superficie delle cantine;
  • 80% dei sottotetti finiti con altezza media di 240 cm;
  • 50% dei locali interrati

 

Come vedi per ottenere una superficie commerciale di un'autorimessa, piuttosto che la superficie commerciale di un balcone o di un portico occorre prendere la pertinente superficie lorda, comprensiva dei muri e moltiplicarla per la percentuale indicata.

La somma di ogni singola superficie commerciale relativa ad ogni singola superficie lorda componente l'abitazione determina la superficie commerciale dell'abitazione che intendi vendere.

 

Kelakala.it offre il servizio di valutazione immobiliare, se vuoi i nostri professionisti sono a tua disposizione.

Stai cercando di vendere casa? Registrati e scopri le guide di Kelakala.it: tanti consigli utili per vendere casa da privato

Hai delle domande? Contatta il team di Kelakala.it: i nostri esperti saranno felici di aiutarti!