Blog

Guida alla ristrutturazione edilizia e alle detrazioni fiscali | Kelakala

Guida alla ristrutturazione edilizia 2018

 

Per chi ha intenzione di fare dei lavori in casa, le normative di settore, prevedono tutta una serie di agevolazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie.

Lo Stato, con l'intento di rendere meno onerosi i lavori che si intendono eseguire presso gli immobili, ha messo in campo delle agevolazioni fiscali che riconducono alle così dette detrazioni IRPEF.

Ad oggi abbiamo tre categorie di detrazioni IRPEF, ad ognuna delle quali spetta una percentuale dedicata di detrazione: alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni, viene attribuita una aliquota del 50% delle spese sostenute, detraibili in 10 anni; le detrazioni fiscali per il miglioramento energetico, viene attribuita una aliquota del 65% delle spese sostenute, detraibili in 10 anni; le detrazioni fiscali per l'adeguamento sismico delle case esistenti, viene attribuita una aliquota sino all'85% delle spese sostenute, detraibili in 5 anni.

Se vuoi approfondire quali lavori sono ricompresi nelle agevolazioni fiscali IRPEF, puoi leggere questo articolo: Ristrutturazione edilizia 2018 come fare.

I lavori oggetto di detrazione fiscale debbono essere tutti approvati o comunque devono essere oggetto di un titolo abilitativo (Permesso di Costruire, SCIA, DIA, CILA) e quindi conformi alle disposizioni normative locali. Se per esempio vogliamo ristrutturare un appartamento a Milano, e vogliamo beneficiare delle detrazioni fiscali delle spese sostenute, dobbiamo fare in modo che le opere siano conformi al Regolamento  Edilizio di Milano.

  

IVA agevolata sulle spese di ristrutturazione edilizia

 

Un'altra agevolazione fiscale inerente le ristrutturazioni, è la possibilità  di applicare un'aliquota agevolata IVA. Infatti, piuttosto di applicare l'aliquota massima prevista pari al 22%, per le spese inerenti la ristrutturazione edilizia è possibile richhiedere l'applicazione, dell'aliquota IVA agevolata pari al 10% dell'importo delle spese sostenute.

Per avere accesso a tale aliquota lVA per la ristrutturazione edilizia, chi sostiene le spese di ristrutturazione deve fare un'esplicita richiesta di applicazione a colui che esegue i lavori. In tale richiesta deve dimostrare di possedere i requisiti.

La dimostrazione dei requisiti si formalizza attraverso una dichiarazione che espliciti:

- le caratteristiche dei lavori: occorre fare riferimento all'articolo specifico del Testo Unico dell'Edilizia, per esempio per i lavori di ristrutturazione edilizia il riferimento specifico da inserire è: Testo Unico dell'Edilizia D.P.R. 380/01 art.3, comma 1 lettera d ;

- il titolo abilitativo di riferimento dei lavori stessi, ossia il permesso comunale che ha reso possibile l'esecuzione dei lavori stessi.

 

I beneficiari delle detrazioni fiscali per ristrutturazione

 

Sono tre i requisiti necessari per potere beneficiare delle detrazioni delle spese di ristrutturazione:

- occorre avere un reddito IRPEF. In parole povere, essere assoggettati al pagamento dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, appunto l'IRPEF;

- occorre sostenere direttamente le spese attraverso il pagamento delle relative fatturazioni;

- occorre essere titolare di un diritto reale sull'immobile su cui si eseguono i lavori o in qualche modo familiari di chi possiede l'immobile.

Pertanto per questo ultimo aspetto, le detrazioni fiscali IRPEF per i lavori di ristrutturazione spettano a:

  • i proprietari;
  • i titolari un diritto reale sull'immobile oggetto di ristrutturazione (nudo proprietario, usufruttuario, etc);
  • gli affittuari o i comodatari;
  • i soci di cooperative;
  • il familiare convivente del proprietario, sino al terzo grado di parentela;
  • il coniuge separato assegnatario dell'immobile, se l'immobile non è suo.

 

 Guida 2017 alle Detrazioni Fiscali per le Ristrutturazioni Edilizie.

L'Agenzia delle Entrate, il 14 giugno 2017, ha pubblicato l'ultimo aggiornamento inerente le agevolazioni fiscali relative alle ristrutturazioni edilizie. Nella guida viene chiaramente definito cosa si intende per ristrutturazione edilizia e quali sono le altre operazioni necessarie per beneficiare delle agevolazioni fiscali, per esempio: come fatturare per ristrutturazione edilizia o come compilare il bonifico per pagare le spese di ristrutturazione edilizia. Se vuoi approfondire puoi leggere questo articolo: Ristrutturazione edilizia 2017 come fare

 

Articoli correlati.

- Ristrutturazione edilizia 2018 come fare;

- Ristrutturazione edilizia quali documenti servono per le detrazioni fiscali