Blog

Vendere casa in edilizia convenzionata | Kelakala

La casa in cooperativa si può vendere.

 

Si la casa in cooperativa si può vendere.

Vendere una casa in edilizia convenzionata, sia essa ricadente in una zona PEEP o una zona di cui alla legge 167, non è né più facile né più difficile rispetto a vendere una casa di tipo comune.

Per evitare qualsiasi tipo di confusione chiariamo subito che le espressioni edilizia convenzionata, edilizia popolare, edilizia di cooperativa, stanno a indicare nel gergo di tutti i giorni lo stesso tipo di abitazione.

Per andare subito al sodo ecco cosa devi fare per vendere casa in edilizia popolare: oltre a tutti i consueti documenti necessari e già  descritti nell'articolo i documenti necessari per vendere casa: il rogito notarile, l'attestato di prestazione energetica; le schede catastali rasterizzate; le visure catastali storiche; i titoli abilitativi con cui  è stata costruita la casa; occorre anche aggiungere gli adempimenti e le verifiche previste all'interno dei testi che compongono le convenzioni urbanistiche che hanno abilitato la costruzione delle case popolari.

 

Requisiti da rispettare per vendere e per acquistare una casa in edilizia convenzionata

 

Bisogna fare una premessa per una migliore comprensione del tema di cui stiamo parlando. Le case realizzate in edilizia convenzionata, una volta dette case popolari, nascono con l'obiettivo di calmierare i prezzi delle abitazioni, impedendo su di esse delle operazioni di speculazioni edilizia. In questo modo, si rende accessibile di fatto l'acquisto della casa ad una fascia di popolazione che altrimenti non avrebbe accesso all'acquisto della casa.

Tali abitazioni vengono normalmente realizzate su terreni concessi o in diritto di superficie da enti comunali o similari, oppure venduti all'operatore edilizio, normalmente una cooperativa edilizia, ad un prezzo molto inferiore al prezzo di mercato. Gli stessi operatori immobiliari, accedono all'acquisto del terreno obbligandosi a costruire le case con criteri di tipo popolare, di qui il termine case popolari, e a vendere le stesse ad un prezzo calmierato, verificando altresì che gli acquirenti abbiano pure determinati caratteristiche reddituali e sociali.

Tutti questi obblighi vengono siglati in una convenzione urbanistica, di qui la denominazione edilizia convenzionata, dove vengono precisati i vincoli e le procedure da mettere in atto in caso di vendita o di affitto. La caratteristica di questi vincoli è che non seguono un criterio univoco per tutte le zone destinate ad edilizia economica popolare, si può dire che ogni zona ha delle proprie regole peculiari.

 

Cosa controllare quando vendi una casa in edilizia convenzionata

 

Come già  detto, a tutti i documenti necessari per la vendita di una casa di tipo comune, nel caso di edilizia convenzionata, occorre aggiungere tutti gli adempimenti e le verifiche che si ritrovano all'interno della convenzione urbanistica siglata tra ente comunale e  l'operatore immobiliare  ha costruito la casa.

La prima verifica da fare riguarda la validità  temporale della convenzione. Di seguito invece solo a tipo di esempio si citano le più normali verifiche:

  • verifiche reddituali: si possono vendere tali case solo a persone con un reddito non superiore ad un determinata somma indicata;
  • verifiche di età : talvolta alcune abitazioni si possono vendere solo a giovani coppie con membri sotto una determinata età ;
  • verifiche in merito al requisito della prima casa: talvolta possono accedere all'acquisto della casa solo persone che non possiedono già  altre case;
  • verifiche di residenza: talvolta possono acquistare la casa in edilizia economica popolare solo persone che risiedono nel comune dove le case vengono costruite.
  • verifiche di prezzo imposto: il più delle volte il prezzo viene imposto dal comune con un'apposita perizia;

Pertanto in questi casi, e nel caso la convenzione urbanistica sia ancora valida, devi chiedere agli organi comunali il prezzo a cui puoi vendere casa tua, rispettando eventualmente le caratteristiche imposte per gli acquirenti che sono evidenziate nel testo della convenzione urbanistica.

 

Pertanto il consiglio è quello di verificare dapprima la validità  e i contenuti della convenzione urbanistica che abilita la costruzione della casa.

 

Stai cercando di vendere casa? Registrati e scopri le guide di Kelakala.it: tanti consigli utili per vendere casa da privato

Hai delle domande? Contatta il team di Kelakala.it: i nostri esperti saranno felici di aiutarti!